Ambiti di intervento

Costruire insieme il ritorno al futuro

Costruire insieme il ritorno al futuro è l’attività a sostegno delle persone over 50 anni che hanno perso il lavoro. La situazione degli over 50 disoccupati è particolarmente grave e complicata perché sono troppo giovani per andare in pensione e troppo vecchie per un mercato del lavoro sempre più veloce e competitivo basato soprattutto sulle nuove tecnologie digitali.  Queste persone invece che essere un peso per la società, sono una risorsa di conoscenze ed esperienze ma vanno opportunamente assistite, sostenute e formate per essere reinserite nel tessuto produttivo in veste di lavoratori subordinati o autonomi.

 

Disabilitare la disabilità

La Fondazione è intervenuta con successo nell’inserimento lavorativo di giovani disabili.  La persona disabile infatti viene formata e accompagnata a ricoprire un ruolo lavorativo in azienda, fino a quando diventa capace di svolgere autonomamente le proprie mansioni. Il progetto di lavoro vede come attori: l’impresa, che decide di ospitare la persona svantaggiata con la possibilità, successivamente, di formalizzare un rapporto di lavoro con contratto; la Fondazione che si occupa di individuare le imprese disponibili ed idonee ad ospitare e formare la persona disabile e che promuove il progetto, garantisce l’assistenza documentale e legale e fornisce, caso per caso, un rimborso spese al lavoratore disabile o direttamente all’azienda che la trasferisce al lavoratore.

 

Università dell’integrazione

La Fondazione ha stipulato l’accordo di collaborazione con la Casa Studio Robiati con sede in Bucchianico per lo sviluppo  delle attività di formazione che vanno sotto la sigla di “Università dell’Integrazione”. La casa Studio Robiati ha un centro studio con biblioteca, sala convegni, e foresteria.